lunedì, Maggio 20, 2024
HomeCronaca e AttualitàAndrea Piazzolla: condannato a 3 anni di reclusione in merito al caso...

Andrea Piazzolla: condannato a 3 anni di reclusione in merito al caso Gina Lollobrigida. Ecco perché!

Ieri, il tribunale penale di Roma ha emesso una sentenza di condanna di tre anni di reclusione nei confronti di Andrea Piazzolla, accusato di circonvenzione di incapace in relazione a Gina Lollobrigida.

La notizia ha suscitato una reazione positiva da parte di Andrea Milko Skofic, il figlio dell’attrice, che ha condiviso i suoi sentimenti durante la sua partecipazione al programma “Cinque Minuti” condotto da Bruno Vespa.

La sentenza rappresenta un passo significativo in questa vicenda legale, gettando luce sulla questione delle presunte pratiche scorrette nei confronti di Lollobrigida.

Andrea Piazzolla (Foto Ansa)
Andrea Piazzolla con Gina Lollobrigida a Domenica In, 2019 (Foto Ansa)

Il figlio di Gina Lollobrigida si ritiene soddisfatto

Skofic ha condiviso un toccante racconto della sua esperienza durante il periodo in cui si trovava in ospedale insieme a suo figlio Dimitri. Dopo anni di separazione dalla madre Gina Lollobrigida, entrambi erano visibilmente commossi, e Skofic ha ricordato le parole di Dimitri: “Scuotendo la testa, ha espresso un mix di emozioni e ha detto: ‘Ho sbagliato tutto, ho sbagliato tutto'”.

Inoltre, Skofic ha spiegato ulteriormente il suo dilemma, rivelando che il problema principale risiedeva nel fatto che sua madre non gli permetteva più di entrare in casa. Questa circostanza ha portato Skofic a prendere la decisione di nominare un amministratore di sostegno per intervenire nella gestione degli affari. Ha chiarito che il suo obiettivo non era quello di farla internare, come erroneamente gli era stato riferito, ma piuttosto di garantire che qualcuno imparziale sorvegliasse le spese sospette di Piazzolla.

Commentando la sentenza emessa dal tribunale penale di Roma, Skofic ha espresso una certa soddisfazione, ma ha anche manifestato il suo disappunto riguardo alla vicenda nel suo complesso: “Sono soddisfatto, è quello che mi aspettavo, ma questa storia non doveva accadere. Se ci penso agli anni persi con mia madre? Eccome no. Rimpiango tutto il tempo che ho perso, quello che ho perso con mia madre e quello che lei ha perso con me”.

Le accuse nei confronti di Andrea Piazzolla

Le accuse contro Piazzolla si concentrano principalmente sull’ipotizzata sottrazione degli averi dell’indimenticabile attrice Gina Lollobrigida. L’avvocato rappresentante della famiglia Lollobrigida ha evidenziato con enfasi che al momento dell’incontro tra Piazzolla e l’artista, il suo patrimonio ammontava a circa 12 milioni di euro, ma al momento del decesso praticamente si era azzerato. Nel 2019, quando è intervenuto l’amministratore di sostegno, nominato dal figlio della Lollobrigida, il patrimonio si era ridotto drasticamente a poche migliaia di euro.

Piazzolla ha sempre cercato di difendersi, ribadendo pubblicamente più volte il suo desiderio di non lasciare nulla al figlio. Nonostante la sua assenza in aula oggi, i suoi legali hanno comunicato la sua delusione per la sentenza, sottolineando che Piazzolla ha costantemente garantito il benessere di Gina Lollobrigida e ha sempre professato il suo amore nei confronti dell’indimenticabile attrice.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments