martedì, Febbraio 27, 2024
HomeCronaca e AttualitàMonica Leofreddi investita da un van a Milano: grande preoccupazione per la...

Monica Leofreddi investita da un van a Milano: grande preoccupazione per la conduttrice. Ecco come sta!

La serata della conduttrice Monica Leofreddi è diventata un triste capitolo da cancellare. Attraverso i suoi canali social, ha condiviso un episodio spiacevole accaduto mentre tornava a casa, un evento che non solo le ha causato dolore fisico ma l’ha anche colpita emotivamente.

Leofreddi esprime il suo stato d’animo definendolo un momento di “debolezza” e “sconforto”, descrivendo come si sia sentita vulnerabile, isolata e spaventata di fronte a tanta mancanza di civiltà.

Monica Leofreddi (foto Ansa)
Monica Leofreddi a conduzione del programma “Italia sì”, Rai 2020 (foto Ansa)

L’incidente di Monica Leofreddi

“Mentre tornavo da Milano, in serata, stavo fuori ad aspettare il taxi poco distante dalla stazione (Termini, ndr). Il taxi stava per arrivare, e scesi dal marciapiede, mi posizionai dietro a un furgone parcheggiato in seconda fila”. È così che Monica Leofreddi ha ricostruito gli eventi poco prima che il furgone la colpisse.

“Ero di spalle alla strada, guardando nella direzione opposta. Non mi sono accorta che il furgone metteva la retromarcia. Mi ha colpito e mi ha gettato a faccia in avanti sull’asfalto. Sono rotolata verso il centro della strada per evitare di essere schiacciata dal furgone”.

Il racconto diventa sempre più struggente. “L’autista è sceso, invece di soccorrermi, ha cominciato a urlare accusandomi di fingere, gridando che non mi aveva investita, ma che mi ero buttata! Un altro idiota urlava ‘è vero! Non ti ha toccata’. Sono Riuscita a rialzarmi lentamente, umiliata e ferita non solo fisicamente ma soprattutto psicologicamente”.

“Sono stata solo capace di scoppiare a piangere, non ho preso la targa, ho solo detto ‘sei un delinquente vergognati’. Ho cercato di far valere le mie ragioni, ma lui continuava a negare e solo un signore ha confermato che ero stata investita. Gli ho chiesto ‘può testimoniare?’ e lui ha risposto di sì, mentre l’autista continuava ad urlare negando”.

Il taxi è poi arrivato e in quel momento Monica si è sentita sola e spaventata. “Volevo solo tornare a casa. Piangendo ho chiamato mio marito, gli ho confidato la mia frustrazione, la mia resa. Io, sempre così forte, a tratti aggressiva, mi ritrovavo a piangere in un taxi senza riuscire a proteggere il mio diritto di denunciare l’incidente, la mia dignità”.

È stato il tassista a soccorrerla all’interno dell’auto, dandole una tavoletta di ghiaccio che aveva nel suo zaino con la cena.

Il supporto di amici e colleghi

I commenti al post di Monica sono numerosi e vari. Milo Infante, suo collega, esprime la volontà di cercare il responsabile e rimuoverlo dalla strada: “Cominciamo col cercare questo signore e togliamolo dalla strada”. Anche Chiara Francini, Elenoire Casalegno, e Cristina Plevani manifestano il loro disappunto e la preoccupazione per la situazione.

Chiara Francini commenta: “Sempre peggio. Una società allo sbando. Umanità, empatia, parole arcaiche… Mi spiace tanto Monica”. Elenoire Casalegno afferma: “Mi spiace tanto. Speriamo ci siano delle telecamere che hanno ripreso la scena. Che rabbia se dovesse farla franca. Un forte abbraccio Monica”.

Anche Giovanni Terzi, futuro marito di Simona Ventura, si unisce alle parole di sostegno: “Senza parole Monica cerchiamo questo vigliacco”.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments