martedì, Febbraio 27, 2024
HomeSportNba: D'Angelo Russell è l'uomo in più, segna oltre 27 punti di...

Nba: D’Angelo Russell è l’uomo in più, segna oltre 27 punti di media nel quintetto Lakers

In un mondo dove il calcio mercato è sempre in movimento, c’è chi riesce a fare la differenza sul campo, lasciando parlare le proprie prestazioni. È il caso di D’Angelo Russell, playmaker dei Los Angeles Lakers, un giocatore che, nonostante le continue voci di mercato, ha scelto di non dar peso ai rumors e di rispondere con numeri straordinari dal parquet.

Russell è il tipo di atleta che ogni volta che i Lakers incappano in una sconfitta, viene puntualmente indicato come possibile pedina di scambio. Tuttavia, la sua risposta alle indiscrezioni è sempre stata data con prestazioni da manuale, come quella messa in scena recentemente a Portland. Il suo ritorno nel quintetto base ha coinciso con un’impennata delle sue medie: 27 punti a partita sono una dichiarazione d’intenti piuttosto chiara.

Il coach dei Lakers, Darvin Ham, non ha esitato a lodare l’atleta, definendo la sua ultima prestazione come una delle più complete da quando ha indossato nuovamente la maglia dei gialloviola. L’allenatore ha sottolineato l’ottimo lavoro svolto in difesa e la grande attività mostrata da Russell sia con che senza palla.

Anche il fenomeno LeBron James ha evidenziato le qualità di playmaking del compagno, capace di cambiare l’inerzia del gioco in un istante. La bravura di Russell è emersa chiaramente nella sfida contro Scoot Henderson, che ha avuto notevoli difficoltà a seguire gli scatti repentini del playmaker dei Lakers verso il canestro.

Con 34 punti realizzati, un eccellente 14/21 dal campo, di cui 6/11 da tre, 8 assist e nessuna palla persa, senza dimenticare le 2 stoppate, Russell ha dimostrato di avere tutti i numeri per brillare.

D’Angelo Russell ha saputo migliorarsi moltissimo

Lui stesso ha rivelato di non scendere mai in campo con la sola intenzione di segnare punti, ma piuttosto con la mentalità di essere aggressivo e sfruttare le occasioni che gli avversari gli concedono.

La sua filosofia è chiara: per complementare al meglio giocatori del calibro di James e Anthony Davis, bisogna essere aggressivi.

E le sue cifre lo confermano: oltre 27 punti di media da quando è rientrato tra i titolari, con una percentuale di tiro da tre punti vicina al 54%. Questo rendimento non può che aumentare il suo valore sul mercato, soprattutto in vista della “trade deadline”. Ma le sue prestazioni stellari potrebbero anche convincere i Lakers a puntare su di lui per il futuro.

Russell ha un atteggiamento sereno e fiducioso. Conosce le proprie qualità e le definisce superpoteri. Da giovane, ha sempre avuto la capacità di infiammare il gioco, mettendo a segno una sequenza di punti decisivi in pochi minuti. Sia che si tratti di esplodere con 10 punti in un quarto o di fare la differenza negli ultimi tre minuti, Russell sa di avere ciò che serve per lasciare il segno.

Quindi, mentre i rumors di mercato continuano a circolare, D’Angelo Russell si concentra sul campo, dimostrando con i fatti il suo valore e, forse, convincendo tutti che il suo posto è proprio dove sta ora: al centro del gioco dei Lakers.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments